La finanza collaborativa è vita!

Home/Filosofia Aziendale/La finanza collaborativa è vita!

La finanzia collaborativa rende finanziariamente libera la tua azienda e ti permette di raggiungere traguardi impensabili.

Il cardine di questo modello organizzativo si basa sul fatto che ogni impresa ha una rete consolidata e strutturata di relazioni professionali fiduciarie e collaudate, connessioni del tipo “fornitore – impresa – cliente”.
Queste connessioni produttive possono essere trasformate in connessioni finanziarie secondo principi di equilibrio, circolarità e reciprocità, in altre parole “collaborative”.
È naturale intuire che “l’unione fa la forza”.
Il risultato è sorprendente: sviluppo integrato di tutta la filiera.

Il tema è quello della gestione finanziaria aziendale. Parto un po’ alla lontana e arrivo presto alla questione centrale: sistema bancario, istituti di credito e sistema finanziario servono o esiste il modo di farne a meno?

Ipotesi: se leggi questo post sei un imprenditore di una piccola o media azienda. Oppure ci lavori, forse con incarichi e responsabilità rilevanti. In ogni caso ti chiedi ogni giorno come migliorare la tua situazione e quella delle persone intorno a te. Se non lo fai già, è un buon inizio cominciare.

Nutrire la propria curiosità e assecondarla ti induce ad osservare i fatti e gli eventi intorno a te. In altre parole, oltre a farti trasportare dalla vita, inizi ad assaporarla. Subito dopo comprendi come funziona.

Mi permetto di dare qualche sintetico indizio. Quando comprendi come si svolgono le umane vicende riconosci l’evidenza di una colossale macchina, di cui sei, seppur privilegiato, un ingranaggio. Sei un “motore” che produce energia. Questa energia viene “prelevata” e trasferita, senza che tu sappia a chi e per quale uso.

Il concetto è semplice e in modo altrettanto semplice può essere descritto. È solo questione di disporre del tempo adeguato e della giusta attenzione. Per ora confido nel tuo intuito.

Da questo indizio deriva che accesso al credito, restrizioni al credito e indebitamento sono solo modi diversi con cui al “motore” è concesso o meno connettersi alla macchina e attraverso cui è regolato il prelievo di energia.

Senza perderci in dettagli è possibile dire che sistema bancario, istituti di credito e sistema finanziario sono dei raccoglitori di energia (non solo finanziaria); la loro forza deriva dal fatto di essere gli aggregatori di molteplici flussi di energia derivanti da tanti piccoli “motori”.

A questo punto, la questione è semplice ed è ispirata all’evidenza dei fatti. Possono i piccoli “motori” aggregarsi in modo diretto tra loro? Quali orizzonti si aprono in questa configurazione? Ha senso farlo e quanto è complesso?

È possibile aggregarsi per “fare impresa” senza trasformarsi in un istituto di credito?

La risposta a tutti quesiti è SI e il concetto fondamentale è la “finanza collaborativa”. È impossibile, nella brevità di questo post, descrivere in cosa consista. Per intuirne la potenzialità è utile osservare un piccolo paradosso.

Per ogni imprenditore è evidente quanto sia importante disporre di un’organizzazione interna (intra aziendale) e ed esterna (inter aziendale) efficace. È altrettanto evidente quanto sia decisivo la gestione finanziaria. Se la prima è totalmente nelle sue mani (relazioni con clienti, partner, rete commerciale e fornitori) per la seconda è del tutto dipendente da soggetti esterni che quasi mai sono parte autentica di questa rete di relazioni. Non è un caso.

La macchina deve far percepire ai motori che essi dipendono da lei (la finzione) e mai il viceversa (la realtà). Nel produrre è concesso e suggerito di collaborare, nel gestire il tema finanziario vige sempre il “dividi et impera”.

La “finanza collaborativa” rimedia a questa lacuna, apre orizzonti inimmaginabili alle piccole e medie imprese e introduce una cultura della progettazione finanziaria del tutto innovativa e rivoluzionaria.

Se ritieni che questa visione rappresenti una soluzione per la tua impresa ti consiglio di valutare l’opportunità di attivare per te imprenditore e per i tuoi collaboratori il corso per l’autonomia finanziaria.

La legge che ci ha consegnato la storia di ogni impero è “dividi et impera”, la legge che ci consegna la natura è “collabora”. A te decidere. In ogni caso la natura esiste e prospera in abbondanza da ben più tempo di qualsiasi umano impero. È la vita!

Click edit button to change this text.

2017-06-22T11:48:40+00:00

About the Author:

Scrivi un commento